Rimozione e smaltimento amianto, rifacimento coperture.

Edilitam ha ottenuto le qualifiche per affrontare tutte le problematiche legate alla gestione dei materiali contenenti Eternit e Amianto in matrice compatta e friabile come coperture, canne fumarie, pavimenti in linoleum, intonaci e bonifica ambienti contaminati da amianto ed eternit.

La nostra esperienza viene così messa al servizio di chi, privato, condominio o impresa, abbia l’esigenza di rimuovere e smaltire amianto ed eternit nel pieno rispetto delle normative vigenti, facendoci anche carico del complesso iter burocratico al fine di ottenere le necessarie autorizzazioni dagli enti competenti.
Una vasta gamma di servizi sia per quanto riguarda le criticità legate ai depositi di amianto a matrice compatta, sia per quanto concerne le contaminazioni dovute alla presenza di amianto a matrice friabile.
Nel primo caso l’azienda interviene tramite incapsulamento o rimozione del materiale, nel secondo invece attraverso confinamento statico e dinamico dell’area da bonificare.

Abbiamo maturato un’esperienza pluriennale in questo settore e nella ristrutturazione e montaggio di coperture con l’utilizzo di materiali prefabbricati come pannelli e lastre metalliche coibentate e non.

Edilitam ha recentemente ottenuto la certificazione ISO 9001:2008 n. 425/16/Q

Inoltre è affiliata con:

Edilitam è anche azienda partner per bonifiche standard a prezzi convenzionati con il
Comune di Ospitalettoospitaletto

 Amianto smaltito
331.580,00 Kg

Articoli Recenti

Castegnato (BS). Rifacimento copertura e smaltimento amianto

Pubblicato il 17 settembre 2017

Prende il via il progetto di rifacimento della copertura di un importante fabbricato artigianale in Castegnato (BS). Si tratta della messa in sicurezza e dello smaltimento di circa 4.500 metri quadri di lastre in cemento amianto che verranno sostituite da un nuovo manto di copertura costituito da pannelli isolanti dello spessore di 10 centimetri.

Fase di realizzazione 1: posa reti anticaduta

Lotta all’illegalità. Un protocollo per garantire la sicurezza nei cantieri

Pubblicato il 15 settembre 2017

 

Nella provincia di Brescia sono 5.600 le imprese iscritte alla Camera di Commercio nel comparto edile e occupano 24mila addetti. Ma per fregiarsi della qualifica “edile” le aziende devono applicare il contratto dell’edilizia e qui i conti non tornano. Infatti le imprese regolarmente iscritte alla Cassa Paritetica Edile di Brescia sono solo 2.700 ed occupano 15mila addetti. All’appello mancano quasi tremila realtà e 9mila lavoratori.

Il protocollo è stato sottoscritto da: Collegio dei Geometri di Brescia, Ordine degli Architetti di Brescia, Ordine degli Ingegneri di Brescia, Collegio dei Costruttori Edili – Ance Brescia, Cape ed Ente Sistema Edilizia – Eseb e organi paritetici

Un patto all’insegna della legalità. Un accordo per cercare di ridurre il più possibile le irregolarità che ruotano attorno al mondo dell’edilizia e si traducono in concorrenza sleale.